Usa il icona sulle pagine da aggiugere ai preferiti

Stai preparando un viaggio per il Giappone?

Condividi con noi le tue foto di viaggio con l'hashtag #visitjapanjp

La mia preferenza

asuka-dera temple asuka-dera temple

Patrimonio del Giappone: Asuka

Scoprire le rovine e le reliquie che risalgono agli albori di una nazione

Gli antichi tumuli sepolcrali, i siti archeologici, i templi e i monumenti più antichi del Giappone che risalgono ad oltre milletrecento anni fa meritano una visita ad Asuka , significa ripercorrere le orme dei sovrani, molti dei quali donne, che hanno contribuito a plasmare lo stato moderno del Giappone. E mentre Asuka è come un libro vivo che traspira storia, essa è anche una pittoresca parte del Giappone rurale, ideale per una giornata in bicicletta ed una visita turistica.

Non perdete * Gli intriganti monoliti disseminati in tutta Asuka e nelle aree limitrofe * Visitate i tumuli sepolcrali, i luoghi degli antichi palazzi e le reliquie dell'antico Giappone in bicicletta * Il Santuario Kasahara-jingu e la vecchia città mercantile di Imaicho e le altre attrazioni della zona

Come arrivarci

Asuka è facilmente accessibile da Osaka e da Nara City in treno. Dipendentemente da dove si desideri andare a visitare, potrebbero essere più convenienti le stazioni di Okadera o Kashiharajingu-mae.

Per la stazione di Asuka, prendete la linea Kintetsu dalla stazione di Kintetsu-Nara (circa un'ora). Da Osaka, prendi la linea Midosuji dalla stazione di Namba alla stazione Tennoji, seguita dal Kintetsu Limited Express dalla stazione di Osaka-Abenobashi (circa un'ora).

Storia in breve * Il Giappone è stato istituito come stato unificato nel periodo Asuka (592-710) * Asuka è il luogo dove ha avuto inizio il buddismo in Giappone * Le donne hanno svolto un ruolo fondamentale nella creazione del Giappone come nazione * È possibile fare il giro di Asuka in bicicletta oppure con l'Akakame Loop Bus

Asuka in bicicletta

Con le sue strade silenziose e pianeggianti e i campi aperti, noleggiare una bicicletta è un modo piacevole per visitare Asuka. È anche il modo migliore per percorrere la maggior parte delle distanze visto che le attrazioni sono piuttosto distribuite. Asuka Rental Cycle ha diverse filiali nella zona, ed è possibile restituire le biciclette in qualsiasi località.

Passando accanto alle risaie ed ai vecchi siti di antichi palazzi, incontrerai templi, tumuli e imponenti megaliti, simili a quelli sparsi per l'Europa; alcuni, come il Tumulo Ishibutai, sono tombe, altri come la Monkey Stone (Pietra della Scimmia) al Castello di Takatori rimangono piuttosto misteriosi e si ritiene siano stati commissionati dall'Imperatrice Saimei (594-661).

Templi e tesori

Tra i templi nell'area, il Tempio di Okadera e il Tempio di Asukadera sono i più impressionanti. Fondato nel 663, Okadera è un antico tempio con splendidi giardini, una pagoda a tre piani e un Buddha di argilla alto cinque metri. Asukadera è ancora più vecchio ed è uno dei più antichi templi del Giappone, fondato nel 588, poco dopo che il buddismo fosse introdotto per la prima volta dalla Cina e dalla Corea. Costruito sotto la direzione di artigiani dell'antico regno di Baekje in Corea, la sala principale e molte delle sue statue mostrano una forte influenza coreana. Tra le statue c'è il più grande e vecchio Buddha del Giappone, alto quasi tre metri e datato al 609.

Rovine e reliquie

Tra il 592 e il 710, l'area di Asuka ospitò numerosi imperatori, imperatrici ed i loro palazzi. Sebbene oggi nessuno dei palazzi rimanga, i terreni dove un tempo essi sorgevano sono protetti. Nel sito del Palazzo Fujiwara, ci sono diverse colonne rosse che rivelano le fondamenta originali, dando un'idea delle dimensioni della residenza imperiale.

Tra Asukadera e Okadera, il sito del palazzo Itabuki è un attivo sito archeologico con scavi in corso. Ad oggi sono stati scoperti una piazza pavimentata in pietra e un grande pozzo d'acqua. I visitatori sono liberi di esplorare le rovine portate alla luce.

Anche nella zona, le rovine di Sakafune-ishi meritano una visita per le loro peculiari opere in pietra. Queste comprendono una gigantesca lastra di granito contrassegnata da ammaccature e scanalature circolari ed un oggetto a forma di tartaruga che era molto probabilmente usato per contenere e rilasciare acqua. Si ritiene che l'Imperatrice Saimei abbia compiuto qui riti di fertilità ed altre cerimonie.

Donne del periodo Asuka

Documenti storici e opere d'arte trovate nei tumuli indicano come il periodo Asuka fosse dominato da donne forti e determinate. Dall'Imperatrice Suiko (554-628), che riconobbe ufficialmente il buddismo, all'imperatrice Saimei che dedicò le sue energie a progetti di opere pubbliche, all'imperatrice Jito (645-702) che supervisionò la costruzione del palazzo di Fujiwara, è possibile conoscere queste figure chiave ed il loro coinvolgimento nella formazione del Giappone come nazione durante una visita ad Asuka.

Luoghi più distanti

Dopo aver visitato Asuka, dai uno sguardo al Santuario di Kashihara-jingu o alla pittoresca città mercantile di Imaicho , entrambe nelle vicinanze. Per esplorare luoghi più lontani, prendere un treno per Nara City per vedere i cervi e le principali attrazioni come il Grande Buddha al Tempio di Todaiji . In alternativa, dirigetevi verso le sfavillanti luci della città di Osaka, a solo un'ora di distanza.

Parole chiave

  • Italian home page redirect

Please Choose Your Language

Browse the JNTO site in one of multiple languages