HOME Back

Use the

Planning a Trip to Japan?

Share your travel photos with us by hashtagging your images with #visitjapanjp

Mount Inasayama Mount Inasayama

NAGASAKI Città di Nagasaki Tutto fuorché cupa, Nagasaki è una vivace città portuale piena di colori e di fascino internazionale

Nagasaki è una vivace città portuale piena di colori e di fascino internazionale

Più una città movimentata che una metropoli affollata, Nagasaki è ricca di cose da fare. Avvolta attorno alla punta occidentale di Kyushu, per la sua vicinanza all'Asia continentale fu il porto aperto al commercio durante il lungo periodo di isolamento del Giappone. Questa vivace città portuale intersecata da salite e discese è famosa per i colori, il fascino e le influenze internazionali.

Da non perdere

  • Le allegre cerimonie del Festival delle lanterne di Nagasaki
  • Dejima e il Giardino Glover, dove alloggiavano i primi mercanti stranieri in Giappone
  • Il Santuario Suwa con vista panoramica
  • Un omaggio al Parco della pace di Nagasaki

 

 

Come arrivare

Di solito si arriva alla città di Nagasaki in aereo o via terra.

Dall'aeroporto di Nagasaki entrare in città è molto facile. Gli autobus collegano l'aeroporto allo Shinchi Bus Terminal, situato in centro città.

In alternativa puoi prendere un autobus diretto per Nagasaki dall'aeroporto di Fukuoka. Parte ogni ora e ci mette circa 2 ore e mezza.

Per i titolari del pass ferroviario JR la cosa migliore è prendere l'elegante e futuristico espresso limitato Kamome che parte da Hakata a Fukuoka e arriva alla stazione di Nagasaki.

La città di Nagasaki è servita da una suggestiva rete di tram. Visto che non è coperta dal pass ferroviario JR , conviene fare un giornaliero.

 

 

La luce della cultura cinese

La forte influenza cinese a Nagasaki è visibile grazie alla sua Chinatown , ai templi confuciani e ai ristoranti locali. Per un ulteriore affascinante scorcio sulla cultura cinese della città, non puoi perderti il Kunchi Festival a inizio autunno e il Festival delle lanterne di Nagasaki a fine inverno. I festival prevedono una spettacolare esplosione di decorazioni illuminate e danze del drago.

 

 

La casa dei mercanti stranieri

Se la storia europea tocca di più le tue corde, Nagasaki non ti deluderà. Dejima è il luogo dove i missionari portoghesi e i commercianti olandesi risiedevano e facevano affari con il Giappone. Il vicino molo di Dejima si affaccia sul porto di Nagasaki, dove le navi internazionali vanno e vengono ancora.

Anche il Giardino Glover è un vero e proprio museo all'aperto in cui ammirare delle residenze straniere e degli edifici in stile occidentale costruiti alla fine del XIX secolo. Da non perdere anche la vista sul porto dall'antica residenza Glover.

 

 

Un santuario che ospita un importante bene culturale tradizionale immateriale

Anche il Santuario Suwa offre una vista eccezionale sul porto. Raggiungere il santuario non è proprio un gioco da ragazzi, ma lo sforzo sarà più che ripagato. Dal 7 al 9 ottobre si tiene uno dei festival più famosi di Nagasaki, il Nagasaki Kunchi .

L'eredità della bomba atomica

Il lancio della seconda bomba atomica che avvenne a Nagasaki durante la Seconda guerra mondiale è commemorato in vari memoriali dedicati a questa tragedia. Il Parco della pace di Nagasaki è un crudo memento della devastazione causata dalla bomba atomica. Non lasciare però che questo ti scoraggi dal visitare questi monumenti e il Museo della Bomba Atomica che trasmettono anche un messaggio di pace, di speranza e della profonda capacità di rialzarsi.

 

 

 

 



* Le informazioni presenti in questa pagina possono essere soggette a modifiche a causa dell’emergenza COVID-19.

Consigliato per te

Mount Inasayama
Nagasaki
JOMC 20201118_momijidani_park_21.jpg
Hiroshima

Link di riferimento

Please Choose Your Language

Browse the JNTO site in one of multiple languages