Jigoku meguri Jigoku meguri

Kyushu Oita Onsen rigeneranti e patrimonio artistico

Grazie al ricco patrimonio artistico e spirituale, a meraviglie naturali come la gola di Yabakei e le sorgenti termali di acqua calda di Beppu, Oita è un'area incontaminata del Giappone che merita di essere visitata

Sabbia, fango e sorgenti termali di acqua calda nascoste in mezzo ad altopiani e foreste incontaminati, la prefettura di Oita è il luogo dove rigenerare il corpo ed entrare in contatto con la natura. Gli onsen più iconici si trovano a Yufuin, una cittadina piena di fascino bohémien, e a Beppu, celebre per gli otto "inferni gorgoglianti" del Giappone. Proiettata a nord di Oita, la penisola di Kunisaki è punteggiata di luoghi spirituali pieni di storia, immersi tra montagne verdeggianti, mentre nell'entroterra e al confine con Kumamoto si trova Kokonoe, una città piena di fascino rustico e ricca di flora e fauna rare.

Come arrivare

Fukuoka è lo snodo dei trasporti più vicino e più grande, dove treni, autobus e aerei transitano ogni giorno. In direzione ovest da Tokyo, Osaka e Hiroshima, Oita è raggiungibile via Kokura tramite i treni shinkansen. L'aeroporto internazionale di Fukuoka e l'aeroporto di Oita sono serviti da voli provenienti da Tokyo e Osaka.

Se si viaggia in treno da Tokyo, Osaka e Hiroshima, prendere lo shinkansen Tokaido-Sanyo diretto a Hakata, quindi cambiare alla stazione di Kokura e prendere l'espresso limitato JR Sonic-Nichirin diretto a Oita. I treni espresso collegano Kokura alla città di Oita, passando principalmente lungo la costa. La stazione di Oita è servita dalle principali linee ferroviarie di Kyudai, Hohi e Nippo che collegano Beppu, Yufuin, Hita, Saiki e altre zone della prefettura. In aereo, la città di Oita è collegata da voli in partenza dall'aeroporto Haneda di Tokyo che ci impiegano meno di due ore e da voli provenienti dall'aeroporto Itami di Osaka che raggiungono la città in un'ora. Dall'aeroporto alla città, il viaggio dura un'ora in autobus o 25 minuti in aliscafo.

Mostra più dettagli

Da non perdere

  • Le terme di Hyotan, tra le più apprezzate di tutto il Giappone
  • Mangiare un uovo cotto utilizzando il vapore dell'acqua bollente dell'onsen di Beppu
  • l Ponte di gran sospensione Kokonoe Yume, il ponte pedonale più alto del Giappone
  • I negozi della regione di Hita che espongono manufatti artigianali realizzati con il bambù di Oita

Specialità locali

  • Il vasellame di Onta

    Nata agli inizi del XVIII secolo, la Onta yaki è un tipo di ceramica che si è sviluppata nella Prefettura di Oita. La produzione nell'area di Onta si concentra su oggetti pratici e solidi, come vasi di varie dimensioni, bottiglie, tazze, ciotole e piatti, tutti realizzati con materiali e secondo rigidi metodi tradizionali. Molto spesso il vasellame si presenta con uno smalto color caramello.

    food-craft
  • Cesti di bambù di Beppu

    I numerosi boschi di bambù e sorgenti di acqua calda hanno aperto la strada alla produzione dei cesti di Beppu. I visitatori che si recavano alle sue terme per soggiorni curativi non potevano fare a meno di acquistare questi souvenir di bambù intrecciato. Le otto tecniche di base consentono agli artigiani di creare fino a 200 splendidi motivi.

    food-craft
  • Yuzukosho

    Condimento deliziosamente pepato a base di scorze dell'agrume yuzu, peperoncino e sale. Generalmente accompagna pietanze calde cotte in pentola, ma è usato anche per dare una nota agrumata e pepata a piatti a base di carne. Lo yuzukosho è un ottimo souvenir per gli amanti della buona cucina.

    food-craft
  • Kabosu

    Un agrume molto simile allo yuzu. Anche se troppo acidulo per essere mangiato da solo, il suo succo aggiunge una fresca nota agrumata a molti piatti, come il pesce alla griglia, il sashimi e gli stufati.

    food-craft
  • Shochu di Oita

    Il shochu di Oita è facile da bere e alcune varietà contengono sostanze vegetali che ne potenziano l'aroma. Di solito il suo ingrediente principale è l'orzo. I sapori possono essere speziati, dolci e anche fruttati, ma sempre leggeri e morbidi.

    food-craft

Attrazioni stagionali

  • Primavera

    In questo periodo dell'anno, i prati e le paludi cambiano colore Il Parco floreale di Kuju, nella città di Taketa, è una meta imperdibile, mentre la zona di Beppu assume le tonalità rosa dei fiori di ciliegio.

    Kuju Flower Park
  • Verano

    Per combattere la calura estiva, non c'è niente di meglio che dirigersi alle grotte sottomarine di Inazumi. La spiaggia di Himeshima offre un'altra via di fuga dalle torride temperature estive.

    Mt. Yufu
  • Autunno

    L'autunno attira i visitatori che desiderano ammirare gli arazzi naturali dalle tonalità rosse, arancioni e gialle. La zona di Hita si anima in occasione dei festival locali dedicati al bambù. Da provare sono i ricercatissimi seki saba (sgombri), una specialità locale.

    kokonoe & around
  • L'inverno

    L'inverno a Oita è relativamente mite. Solo sul Monte Tsurumi cade la neve. Per combattere il freddo, fai un bagno in una sorgente termale d'acqua calda a Yafuin o Beppu.

    fuki-ji temple

Foto dei visitatori

Condividi con noi le tue foto di viaggio con l'hashtag #visitjapanjp