gokayama

TOYAMA Gokayama Tracce di un mondo scomparso nel cuore della rurale Toyama

Tracce di un mondo scomparso nel cuore della rurale Toyama

Entra nei meandri della storia con una gita a Gokayama, sito Patrimonio dell'UNESCO.

Da non perdere

  • Gli edifici accuratamente preservati di Ainokura e Suganuma
  • Passare la notte in una delle locande gassho-zukuri di Ainokura
  • Gli eventi di illuminazione a Suganuma (i venerdì e sabato di marzo)

Come arrivare

Gokayama è accessibile tramite una combinazione di treni e autobus.

Per chi si trova già a Toyama , le stazioni di Takaoka e di Shin-Takaoka sono lo snodo centrale della zona. Dalla stazione di Shin-Takaoka, prendi il World Heritage Bus che arriva a Gokayama in un'ora. Dalla stazione di Takaoka, prendi la linea ferroviaria Johama fino alla stazione di Johana (50 minuti) e poi un autobus per Gokayama, a cui arriverai in 25 minuti.

Un assaggio del Giappone antico

Con i loro edifici gassho-zukuri accuratamente conservati, i villaggi rurali di Gokayama traboccano di fascino e semplicità. In estate offrono un rilassante rifugio dal trambusto della grande città, mentre in inverno sembra di essere in una vecchia stampa ukiyo-e, i cui tetti innevati incorniciano scene di rustica bellezza.

Una piccola preghiera

Ainokura e Suganuma sono i nomi moderni dei villaggi storici di Taira e Kamitaira. I loro famosi edifici "mani in preghiera", così chiamati per i tetti di paglia che assomigliano a delle mani giunte, risalgono a un periodo tra i cento e i quattrocento anni fa.

Oggi, i villaggi in stile gassho si trovano solo a Toyama e nella vicina Prefettura di Gifu, con Shirakawa-go e Gokayama presenti nell'elenco dell'UNESCO. Ainokura e Suganuma offrono rare e preziose opportunità di scoprire un altro volto della cultura giapponese.

La natura si intreccia con la cultura

Il fascino di Gokayama è incentrato sul connubio perfetto tra natura e cultura. A differenza di molti altri siti UNESCO in Giappone, gli edifici tradizionali qui non sono in competizione con gli ambienti urbani moderni. Il loro ambiente rurale, invece, preserva l'armonia naturale tra la campagna e le strutture con tetti in erba, che sembrano quasi nascere dalla terra.

L'ambiente evoca un tempo fatto di semplicità, custodito nei solidi edifici e nelle tranquille passeggiate di Gokayama, che oggi sembra essere quasi del tutto svanito dalla memoria culturale del Giappone.

Non giudicare una gassho-zukuri dalle apparenze

Per apprezzare le gassho-zukuri bisogna andare oltre il loro aspetto esteriore. Alcuni degli edifici ospitano ristoranti e alloggi caratteristici, conservando il ruolo storico di abitazioni minka tradizionali. Potresti anche trascorrere una notte a Gokayama, per immergerti nel fascino dell'antichità.

Passeggiare per le strade è come esplorare un museo a cielo aperto e soggiornare in una tradizionale minka e assaggiare le prelibatezze locali tra le sue mura rende questo tuffo nel vecchio mondo ancora più speciale.

Sentire il calore

Anche se non trascorri la notte in uno di questi edifici, non perdere l'occasione di dare un'occhiata all'interno. Se osservate dall'interno, le strutture gassho-zukuri rivelano una serie di sottili accortezze, come le stanze aperte che servivano da spazi per la bachicoltura. Inoltre, nei vecchi interni in legno si percepisce una palpabile sensazione di calore, che bisogna sperimentare in prima persona.

Quando andare

Ainokura e Suganuma sono aperti tutto l'anno dalle 9:00 alle 17:00.

I venerdì e i sabato di marzo, Suganuma ospita un evento di illuminazione serale. Eventi simili si svolgono anche a gennaio e febbraio.

Ainokura ospita eventi di illuminazione in diversi periodi dell'anno.

Link di riferimento

Vicino a Gokayama

gokayama Cultura
Toyama Gokayama
Suganuma Village Storia
Toyama Villaggio Di Suganuma Toyama-ken
Ainokura Storia
Toyama Villaggio Di Ainokura Toyama-ken