Meigetsu-in Ajisai Temple

GUIDA Il Giappone a giugno

Le piogge d'inizio estate

Tradizionalmente chiamato minazuki, "il mese dell'acqua", giugno è soggetto a maggiori precipitazioni rispetto agli altri mesi, con la stagione delle piogge che inizia a risalire attraverso il Giappone. Come per la stagione della fioritura dei ciliegi, la stagione delle piogge comincia e finisce prima al sud, e inizia più tardi e dura più a lungo al nord. Se cerchi di evitare quasi del tutto le precipitazioni, Hokkaido è la scelta giusta, poiché non è interessata dalla stagione delle piogge.

Da sapere prima di partire

  • La stagione delle piogge varia nelle diverse zone del Giappone; ad Okinawa comincia a maggio, mentre a Tohoku solitamente a metà giugno
  • Non ti aspettare che piova ogni giorno, ma semplicemente più spesso del solito
  • Le giornate di pioggia sono un ottimo momento per dedicarsi alle attività al chiuso come i Kabuki, le case del tè e i ristoranti raffinati
  • Hokkaido è decisamente meno piovosa rispetto ad altre parti del Giappone

Risaie inondate a Niigata, un paesaggio comune a tutta la nazione nel mese di giugno

Risaie inondate e prugne mature

La parola giapponese per definire la stagione delle piogge, tsuyu o "pioggia di prugne", fa riferimento a un periodo in cui le prugne maturano sugli alberi e le risaie di tutto il Giappone vengono inondate dalla pioggia. Sono la linfa vitale dei raccoglitori di riso e, per estensione, della popolazione giapponese. Un altro evidente vantaggio della stagione, sono le ortensie radiose che fioriscono grazie al clima umido.

Le ortensie del tempio Meigetsuin a Kamakura raggiungono il massimo splendore a metà giugno

Ma non tutte le stagioni delle piogge sono uguali: con basse precipitazioni annuali, Hokkaido vede un aumento minimo delle piogge estive, mentre le isole meridionali di Kyushu e Shikoku sono fortemente colpite. Con un'attenta pianificazione, potresti evitare quasi totalmente la pioggia anche a giugno.

Arte e attività ricreative al chiuso

Le giornate di pioggia sono l'occasione perfetta per visitare musei, gallerie d'arte, teatri e centri commerciali.

Ginza, a Tokyo , è il luogo perfetto per tutte queste attività. Per vivere un'esperienza culturale autentica, visita il teatro Kabukiza a Giza, e assisti a uno spettacolo Kabuki. Gli appassionati possono optare per un programma completo di cinque ore con diverse opere, mentre gli spettatori occasionali possono vederne anche una sola. In seguito, apri l'ombrello e dirigiti nella zona degli immensi centri commerciali e dall'ampia scelta culinaria.

Assisti a uno spettacolo Kabuki al Kabukiza a Ginza

Proprio a nord di Ginza, Ueno offre un vastissimo numero di musei, che spesso ospitano importanti mostre da tutto il mondo. Dai grandi maestri dell'impressionismo francese alle antichità classiche del Louvre, Ueno nel corso degli anni, ha ospitato quasi tutti i capolavori immaginabili.

Il Museo nazionale della natura e delle scienze di Ueno è un luogo popolare tra gli appassionati di dinosauri

Mondi sottomarini

Con strutture eccellenti in tutto il suo territorio, il Giappone vanta una cultura degli acquari tra le più fiorenti di tutto il mondo. L'Acquario Churaumi a Okinawa è il più grande e apprezzato del paese.

L'acquario più apprezzato del Giappone, Churaumi

Ma non è necessario fare tutta questa strada per vivere un'esperienza straordinaria. Tokyo e le altre città principali offrono ovviamente diverse opzioni. Il Sunshine Aquarium di Tokyo, a Ikebukuro è una scelta interessante e si trova al 10° piano di un grattacielo.

Il Sunshine Aquarium, un'oasi sottomarina su nel cielo

L'Aquamarine Fukushima nella città di Iwaki merita una menzione speciale: è uno degli acquari più grandi e sontuosi del Giappone, che ha riaperto da poco i battenti a seguito dello tsunami del 2011. Osaka , Nagoya , Kyoto e Hiroshima si aggiungono anch'esse alla lunga lista.

L'acquario all'avanguardia di Fukushima nella città di Iwaki

Hokkaido, il rifugio dalla pioggia al nord del Giappone

Già a buon diritto meta popolare, Hokkaido vede un incremento del mercato dovuto alle precipitazioni relativamente basse proprio a giugno. Sapporo ospita due importanti festival in rapida successione: il Festival di Soran Yosakoi , che riempie di colore e sfilate danzanti il Parco di Odori (7-11 giugno), e il Festival di Sapporo, che inizia il 14 giugno e dura tre giorni.

Il Festival di Soran Yosakoi riempie di colore Sapporo all'inizio di giugno

Molti dei Parchi Nazionali di Hokkaido danno il loro meglio a giugno, con solo alcuni dei sentieri dei parchi più elevati ancora chiusi per neve. Le isole di Rishiri e Rebun , al largo della punta più settentrionale di Hokkaido sono davvero incantevoli, con la fioritura dei primi fiori alpini.

L'idilliaca Isola di Rebun, parte del Parco Nazionale Rishiri-Rebun-Sarobetsu

  • Italian home page redirect