Usa il icona sulle pagine da aggiugere ai preferiti

Stai preparando un viaggio per il Giappone?

Condividi con noi le tue foto di viaggio con l'hashtag #visitjapanjp

La mia preferenza

Itinerari in Giappone con i bambini

Viaggiare in Giappone con i bambini può apparire complicato ma, in realtà, con la giusta organizzazione, è possibile affrontare un viaggio nel Paese del Sol Levante in tutta tranquillità, godendosi appieno le bellezze che ha da offrire.

Cosa portare in viaggio

Innanzitutto, è indispensabile prevedere di portare con sé il passeggino o un altro supporto, come il marsupio, per poter affrontare le lunghe passeggiate che farete visitando i vari luoghi di interesse inclusi nel vostro itinerario. Solitamente nelle stazioni sono presenti degli armadietti dove riporre i passeggini. Altrettanto utile il fasciatoio portatile, qualora il vostro bambino utilizzi ancora il pannolino.

Infine, ma anche se non viaggiate con i più piccoli, vanno previsti:

  • la sottoscrizione di un’assicurazione sanitaria, poiché come negli USA la sanità è privata e le cure possono essere molto costose;
  • i medicinali che siete soliti utilizzare in Italia, poiché in Giappone sono difficilmente reperibili i corrispettivi a quelli europei.

Cosa mangiare con i bambini

Niente paura, non dovrete convincerli a mangiare il sushi. Fortunatamente la cucina giapponese è molto ricca e soprattutto include tante tipologie di pietanze cotte.

Per conquistarli, la tempura è sicuramente la scelta migliore: non esiste bimbo in grado di resistere al fritto.

Altri piatti molto amati dai più piccoli sono: lo shabu-shabu, sottili fettine di carne di manzo accompagnate da tofu, funghi e verdure, cotte dai commensali in una pentola con una zuppa bollente posta al centro del tavolo; gli yakitori, spiedini di pollo grigliato e il tonkatsu, una cotoletta di maiale impanata e fritta.

Se non c’è verso di far gradire la cucina giapponese ai vostri bambini, potete andare in un family restaurant, sono presenti in tutte le grandi città e hanno un menu ricco di pietanze occidentali, a volte anche italiane.

Per quanto riguarda la colazione, ricordate che generalmente in Giappone essa non prevede dolci; sebbene la stragrande maggioranza degli hotel in stile occidentale offrano, oltre alla colazione giapponese, la colazione continentale, chi pernotta in un ryokan e non vuole rinunciare a caffè e croissant potrà ricorrere ai convenience store aperti 24 ore su 24 oppure a bar e caffetterie.

In caso di allergie o intolleranze, portate sempre con voi un foglietto con la traduzione in giapponese, in modo da poterlo comunicare al cameriere e farvi aiutare nella scelta dei piatti.

Le bacchette, infine, non saranno un problema: solitamente ai bambini vengono fornite delle piccole posate adatte a loro.

Allattamento e pannolini

I bagni pubblici giapponesi sono famosi per la loro pulizia e, fortunatamente, sono anche attrezzati per le mamme. Solitamente è presente un seggiolino, per far stare seduto il bambino mentre si utilizzano i servizi. Inoltre, è quasi sempre presente un fasciatoio per cambiarli.

Per ciò che riguarda l’allattamento, in Giappone è considerato un momento estremamente privato; per questo motivo è possibile trovare nelle stazioni, nei centri commerciali o nei grandi magazzini delle apposite stanze dedicate e dotate di tutti i comfort: poltroncina, ambiente riscaldato, lavandino, fasciatoio.

Come per tutte le cose, i giapponesi sono estremamente attenti ai dettagli e vi stupirete nel notare come pulizia e comfort non mancheranno neanche in questi momenti.

Bagni pubblici in Giappone

 

Kyoto

Kyoto è una città molto amata dai turisti. Essendo stata l’antica capitale del Giappone è intrisa di magia e tradizione. Molteplici le attrazioni da visitare, tra cui il tempio Kinkakuji, conosciuto anche come Padiglione d’Oro, e il tempio Ryoanji con il suo giardino zen.

Per visitare la città in compagnia dei bambini potete prendere in considerazione queste tappe:

lo zoo di Kyoto, nel quartiere di Higashiyama, dove vengono ospitati leoni, tigri, gorilla, elefanti, ippopotami… ma anche macachi e orsi giapponesi. Al suo interno è possibile anche visitare la fattoria didattica e la biblioteca con i libri sugli animali. Infine, potrete fare un giro sulla ruota panoramica dalla quale osservare il quartiere di Higashiyama.
L’acquario di Kyoto, nel Parco Umekoji, ripercorre il ciclo dell’acqua dai grandi fiumi che circondano la città, fino all’oceano. Vengono, quindi, proposti focus sugli ecosistemi che si possono trovare lungo il percorso, ma anche eventi interattivi e edutainment.
Nel Samurai & Ninja Museum, nei pressi del Nishiki Market, si possono vedere le autentiche spade dei samurai e diverse repliche delle loro armatur. È anche possibile prenotare delle esperienze, come la cerimonia del tè, meditazione zen, ninja exhibition e tanto altro.
L’Omiya Traffic Park, a Takagamine, è essenzialmente un circuito go-kart pensato per insegnare ai bambini le regole del traffico, ma consente di divertirsi anche agli adulti. Inoltre, ci sono diverse locomotive, una delle quali è stata trasformata in biblioteca per bambini aperta al pubblico.

Esistono, poi, alcune attrazioni nei dintorni della città e un parco a tema che potrebbe entusiasmare i vostri bambini.

Il Parco di Nara e i suoi cervi

Nara è una cittadina a sud di Kyoto facilmente raggiungibile con la JR Nara Line. Oltre a offrire bellezze uniche per tutta la famiglia come il Grande Buddha, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, l’attrazione più amata dalle famiglie è il Parco di Nara, che ospita una numerosa popolazione di cervi. Questi animali girano liberi e quasi indisturbati e sarà possibile dare loro da mangiare. All’interno del parco si possono acquistare dei biscotti per cervi, seppure in molti raccontino che siano soliti mangiare un po’ di tutto, quindi fate attenzione!

Cervi di Nara

Arashiyama Monkey Park

Dalla stazione di Kyoto, con la JR San-in Line è possibile raggiungere il Monkey Park. Oltre a godere di un panorama unico sulla città, avrete l’occasione di vedere da vicino degli splendidi esemplari di macaco giapponese, uniche abitanti del parco. I visitatori, infatti, dovranno sostare all’interno di una gabbia e saranno gli animali ad avvicinarsi, qualora abbiano voglia di mangiare o interagire in qualche modo. Un’esperienza unica e molto formativa per osservare come vivono le scimmie nel loro ambiente.

Macaco giapponese ad Arashiyama

Macaco giapponese ad Arashiyama

Toei Uzumasa Movie Village

Il Toei Kyoto Studio Park è l’unico parco a tema giapponese in cui è possibile osservare i set dei Jidai-geki film, ovvero pellicole ambientate al tempo dei samurai. Nel parco, il TOEI Kyoto Film Studio è un vero e proprio set cinematografico, che riproduce una strada del periodo Edo, dove tuttora vengono girati film e show televisivi. Per immergersi nell’atmosfera, i visitatori possono affittare e indossare costumi da geisha e samurai.

Oltre al set, sono presenti numerose attrazioni, tra cui la Ninja Mystery House, dove i bambini potranno divertirsi a svelare i segreti dei ninja; la Haunted House, una casa degli spiriti estremamente realistica grazie alla partecipazione di veri attori a il 3D Maze, un labirinto di tre piani, costellato di trappole che solo un vero ninja potrebbe superare.

Per raggiungere il Toei Kyoto Studio Park si possono utilizzare la linea Hankyu (fermata Kawaramachi) e il tram Randen (fermata Uzumasa-Kōryūji). Per tutti i mezzi di trasporto e le informazioni di accesso è possibile fare riferimento al sito ufficiale del parco.

Toei Uzumasa Movie Village

Toei Uzumasa Movie Village

Osaka

Osaka è facilmente raggiungibile da Kyoto con linee JR e privatee il tragitto dura circa un’ora. Anche qui si trovano attrazioni che piacciono ad adulti e bambini, come il Castello di Osaka, costruito nel 1593, il Tempio Shitennoji, uno dei più antichi santuari del Giappone e il modernissimo Umeda Sky Building, un enorme grattacielo all’interno del quartiere di Kita da cui è possibile ammirare un panorama mozzafiato della città.

Per i bambini sono due le attrazioni principali: l’acquario di Osaka Kaiyukan e i Japan Universal Studios.

Acquario di Osaka, Kaiyukan

L’Osaka Aquarium, il Kaiyukan, dista appena 5 minuti a piedi dalla stazione Osakako della linea della metropolitana Chuo. Al suo interno troverete 14 vasche per un totale di più di 11.000 tonnellate di acqua. Dopo l’ingresso attraverserete un tunnel sottomarino trasparente, che vi condurrà all’ultimo piano, per poi scendere con le scale mobili attraversando diverse zone: l’Oceano Pacifico, le foreste del Giappone, la baia di Monteray, il golfo di Panama e tanto altro ancora.

La cosa più straordinaria, oltre alla molteplicità di specie che si possono vedere, sono le esperienze che si possono vivere, ad esempio accarezzare una manta o uno squaletto.

Nel caso in cui abbiate un passeggino, consigliamo di lasciarlo all’ingresso perché all’interno ci sono numerose scale mobili, che potrebbero rendere la visita difficoltosa.

Acquario Kaiyukan a Osaka

Acquario Kaiyukan a Osaka

Japan Universal Studios

Gran parte delle famiglie con bambini, oltre al Kaiyukan, visitano anche i Japan Universal Studios, fra i parchi a tema più gettonati del Giappone, motivo per cui consigliamo di acquistare un Express Pass per saltare un po’ di fila all’ingresso.

Il parco è stato costruito nel 2001 ed è pensato per la gioia dei più piccoli. Come tutti i parchi a tema, gli Studios, sono ricchi di giostre, caroselli, ricostruzioni di ambientazioni famose e location del cinema; le strade sono costellate da mascotte di personaggi famosi in costume, sempre pronti per scattare foto e intrattenere i visitatori. Naturalmente non mancano esperienze 3D e simulazioni a tema cinematografico.

Tokyo

Tokyo è una tappa fondamentale per qualsiasi viaggio in Giappone, imprescindibile a qualsiasi età. Oltre alle attrazioni tradizionali, conosciute in tutto il mondo, ce ne sono alcune che possono essere molto apprezzate dai più piccoli.

Zoo di Ueno

Lo zoo di Ueno è stato fondato nel 1882, è il più antico del Giappone. Ad oggi, al suo interno vivono più di 3.000 animali di oltre 400 specie diverse. Famoso in tutto il mondo per la presenza del panda gigante, che è anche riuscito a riprodursi.

I bambini potranno osservare da vicino la natura e gli animali, oltre a poter partecipare a tutte le attività che vengono svolte per preservare le specie a rischio estinzione. Fortunatamente negli ultimi anni lo zoo è stato ristrutturato, eliminando tutte quelle sbarre che lo facevano assomigliare a una prigione, e introducendo habitat il più possibile vicini a quelli naturali.

Panda gigante allo zoo di Ueno, Tokyo

Panda gigante allo zoo di Ueno, Tokyo

Museo Ghibli

Poco fuori Tokyo, a Mitaka, si trova il Ghibli Museum, dedicato al famoso studio di animazione giapponese. Un luogo magico che incanta grandi e piccoli, conducendoli nel mondo fantastico del maestro Hayao Miyazaki.

Suddiviso in quattro piani e tantissime stanze, è possibile visitarlo liberamente, senza seguire un ordine preciso. Nessun dettaglio viene lasciato al caso e tutto richiama le famose opere dello studio di produzione.

Una meta talmente ambita che è consigliabile acquistare il biglietto online con largo anticipo, anche mesi prima della visita, per evitare il tutto esaurito, dato che gli ingressi sono a numero limitato.

Odaiba

Odaiba è un’isola artificiale che si trova a Tokyo ed è possibile raggiungerla con una monorotaia, la linea Yurikamome. Prima si attraversano i grattaceli e poi si passa sul Rainbow Bridge.

Per i non-più-bambini è immancabile la statua di Gundam, alta quasi 20 metri all’ingresso del centro commerciale DiverCity. Inaugurata nel 2017 per sostituire la precedente, è diventata più interattiva, durante la giornata è persino possibile assistere alla sua trasformazione.

I bambini rimarranno senz’altro affascinati dal teamLab Borderless, un museo di arte digitale che, con i suoi giochi di luci, specchi e musica riempirà la memoria del vostro smartphone con foto e video.

Per chi ama i videogiochi, Joypolis è il parco di divertimenti perfetto. Di proprietà della Sega, al suo interno si possono provare attrazioni e giochi, con esperienze di realtà virtuale.

Infine, la ruota panoramica alta 115 metri che offre un panorama incredibile sulla baia di Tokyo e sul quartiere sull’isola artificiale di Odaiba.

Tokyo Disneyland

Tutti hanno sognato di andare almeno una volta a Disneyland. Tokyo ospita il secondo parco a tema Disney più visitato al mondo. Per raggiungerlo si parte dalla stazione di Tokyo e poi le linee JR Keiyo o JR Musashino, incluse nel Japan Rail Pass, fino a Maihama Station, dove si trovano Tokyo Disneyland, Tokyo DisneySea e il Tokyo Disney Resort.

Tokyo Disneyland non è grandissimo, ma attira una gran quantità di visitatori. In questo caso è fortemente consigliato il passeggino, che può essere affittato anche all’ingresso. Come per tutti i parchi Disney, è diviso per zone tematiche, ognuna delle quali è provvista di caffè e ristoranti che offrono cibo giapponese e occidentale.

Harajuku

Harajuku è il quartiere di Tokyo dei giovani e delle mode, quindi più adatto a degli adolescenti, che ai bambini. Qui sono nate le famose Harajuku Girls, il cui stile unisce un’ampia gamma di influenze, diventate famose anche in Occidente grazie ai video musicali di Gwen Stefani.

Per i più piccoli Kiddy Land è una tappa imperdibile. Uno dei negozi di giocattoli più famosi di Tokyo, composto da cinque piani che ospitano una selezione infinita di giocattoli di tutti i generi.

Kawaii Monster Cafe / Moshi Moshi Box al Harajuku Information Center

Kawaii Monster Cafe / Moshi Moshi Box al Harajuku Information Center

Edo Wonderland – Nikko

Nikko è una destinazione ideale per immergersi nella natura e visitare interessanti attrazioni come il famoso tempio Toshogu, il parco naturale di Nikko, la cascata di Kegon e il lago Chuzenji. Vicina a Tokyo, appena 125 km, si può facilmente raggiungere con lo Shinkansen Nasuno o Yamabiko fino a Utsunomiya e cambiare con la linea JR Nikko che porta direttamente alla Nikko Station (tutto incluso nel Japan Rail Pass).

Per i bambini l’attrazione principale è rappresentata da Edo Wonderland, chiamato anche Nikko Edomura. Questo parco a tema riproduce una città giapponese del periodo Edo, estesa su 500mila metri quadrati. I visitatori possono tornare indietro nel tempo, accolti sin dall’ingresso da samurai, ninja e geisha. Potranno entrare ancora di più nella parte, noleggiando gli abiti tradizionali, da indossare per attraversare le cinque zone in cui è diviso il parco: Kaido, la via principale; Shukuba-machi, dove si trovano alberghi e locande; Shotengai, la zona delle attività commerciali; Buke-yashiki, dove vivono i samurai e Ninja no Sato, il villaggio dei Ninja.

Oltre ai numerosi spettacoli teatrali, ci sono diverse attrazioni per adulti e bambini. In particolare, quelle dedicate a questi ultimi sono: Ninja Experience, l’allenamento Ninja a misura di bambino; Samurai Swordsmen Experience, durante la quale i bambini potranno imparare a usare la spada come un vero samurai; Okappiki Police Experience, durante la quale i bambini si trasformano in poliziotti dell’epoca Edo e per risolvere dei crimini.

Ninja sul tetto a Edo Wonderland, Nikko

Ninja sul tetto a Edo Wonderland, Nikko

Jigokudani Monkey Park di Nagano

Il Jigokudani Monkey Park o Snow Monkey Park di Nagano e le spendide onsen mette d’accordo adulti e bambini. È raggiungibile da Tokyo con lo Shinkansen, una volta giunti a Nagano bisogna prendere il Nagaden Bus e raggiungere l’ingresso dello Snow Monkey Park. Si trova nella foresta di Jigokudani, nella valle del fiume Yokoyu. Trovandosi a un’altitudine di 850 metri è ricoperta di neve per 9 mesi l’anno e rappresenta uno spettacolo naturale affascinante.

Le scimmie vivono libere, ma non bisogna disturbarle cercando di attirare l’attenzione o dando loro da mangiare. Vanno rispettate mentre svolgono le loro attività quotidiane, tra cui il bagno nelle acque termali.

Nel parco c’è un piccolo ryokan ed è possibile vivere un'esperienza indimenticabile nell'onsen all'aperto, dove capita di fare il bagno insieme a qualche macaco circondati dalla neve.

Scimmia allo Snow Monkey Park di Nagano

Scimmia allo Snow Monkey Park di Nagano

Please Choose Your Language

Browse the JNTO site in one of multiple languages