Usa il icona sulle pagine da aggiugere ai preferiti

Stai preparando un viaggio per il Giappone?

Condividi con noi le tue foto di viaggio con l'hashtag #visitjapanjp

La mia preferenza

Itinerario di due settimane in Giappone di Veronica Crocitti

Terra mitica e lontana, il Giappone è sempre stato il sogno nel cassetto di tutti i viaggiatori ammaliati dalle storie di coraggiosi samurai, splendide geisha e fumetti manga. Situato all’estremità del continente asiatico, il Giappone si presenta come un insieme di isole circondate dalle acque dell’Oceano Pacifico, con una capitale eclettica e piena di grattacieli, un cuore antico e tradizionale ed una cultura tra le più affascinanti al mondo.

Se state pensando di organizzare un viaggio in Giappone, tenete a mente che per visitare bene il Paese avreste bisogno di mesi interi. L’itinerario di due settimane che vi proponiamo è quindi il giusto compromesso per riuscire a coglierne l’essenza, la bellezza e alcune delle tradizioni peculiari del paese. 

Tokyo

Tokyo è la prima tappa di questo ideale itinerario di due settimane in Giappone. La capitale del Paese è la metropoli per eccellenza, un luogo in cui giornalmente lavorano e transitano milioni di persone. Tra le cose assolutamente da non perdere spiccano lo Shibuya Crossing, il Palazzo Imperiale, il santuario Meiji-jingu, il tempio Sensō-ji e le colline di Roppongi.

Nei dintorni di Tokyo, raggiungibili in poche ore, si trovano Nikko (la città della luce del sole che custodisce alcuni monumenti Patrimonio dell’Unesco), il Monte Fuji (una delle tre montagne sacre del Giappone) e Hakone (cittadina di montagna famosa per i centri termali) con il Lago Ashi.

Kyoto

Se Tokyo è lo specchio della grande ed eclettica metropoli, un agglomerato di grattacieli e modernità, Kyoto ne è esattamente l’opposto. L’antica capitale del Giappone si presenta agli occhi dei visitatori come una città intrisa di tranquillità, pace e benessere

Kyoto stupisce per la bellezza dei suoi quartieri, per la cura del verde, per la pace dei templi, per i suoi vicoli carichi di mistero. La città va vissuta con calma, in sella a una bici o a piedi. È una continua scoperta, un continuo stupore. Tra le cose assolutamente da non perdere spiccano il castello dorato di Nijō, il Palazzo Imperiale, il Padiglione d’oro Kinkaku-ji, il santuario di Yasaka, il panorama dal tempio Kiyomizu-dera, il pittoresco quartiere Higashiyama e il celebre Gion, il quartiere delle geisha. 

Da non perdere nei dintorni di Kyoto, in questo itinerario di due settimane in Giappone, la foresta di bambù di Arashiyama, il santuario di Fushimi Inari-taisha e Nara, antica capitale popolata da cervi.

Hiroshima

La città di Hiroshima è pervasa da un’aura di decadente bellezza. A distanza di 60 anni dalla bomba atomica, Hiroshima conserva ancora intatte le sue drammatiche ferite, così come la memoria di quel giorno infernale. 

Situata a circa 360 chilometri da Kyoto, Hiroshima è una città “lenta”. Assolutamente da non perdere la passeggiata lungo la Promenade of Peace, il Memoriale della Pace e il Memorial Museum. Non lontano da Hiroshima si trova l’isola di Miyajima, caratteristica per il suo santuario con il torii rosso costruito direttamente sull’acqua.

Osaka

La città di Osaka è l’ultima tappa di questo itinerario. Eclettica, vivace ed estremamente giovane, Osaka è una città tutta da scoprire. Il castello, che si erge all’interno di un meraviglioso parco, è il simbolo di questo pezzo di Giappone che spesso viene escluso, a torto, dagli itinerari turistici.

Tra le cose da non perdere a Osaka spiccano la zona del Tennōji, il quartiere Shinsekai con la famosa torre Tsūtenkaku e Dotonbori, vero cuore pulsante della città la cui visita è consigliata nelle ore serali, quando l’odore di takoyaki e okonomiyaki fa da contorno a musica, luci e danze.

Photo Credits: Veronica Crocitti – www.scorcidimondo.it

Please Choose Your Language

Browse the JNTO site in one of multiple languages