Usa il icona sulle pagine da aggiugere ai preferiti

Stai preparando un viaggio per il Giappone?

Condividi con noi le tue foto di viaggio con l'hashtag #visitjapanjp

La mia preferenza

Autunno in Giappone: la stagione del buon cibo

Con il cambio stagione si cambiano abitudini e si cambia anche l’alimentazione: in Giappone, dove la preparazione delle pietanze segue rigorosamente la produzione stagionale locale, l’autunno porta ingredienti golosi e saporiti. Non a caso, l’autunno in Giappone è considerato la stagione del "buon cibo".

Il primo ingrediente dal richiamo autunnale molto forte in Giappone è il sanma, il luccio sauro, un pesce i cui kanji significano "pesce spada autunnale"; i sanma vengono solitamente catturati da fine agosto a novembre, quando tornano a sud per deporre le uova. Il pescato più gustoso è quello della stagione più avanzata, perché ricco di grasso. In Giappone, quasi la metà di tutti i sanma vengono catturati al largo della costa dello Hokkaido e il resto principalmente lungo la costa orientale. Questo pesce è molto versatile e in Giappone lo si cucina in una miriade di modi; tuttavia, la preparazione più tradizionale e popolare si chiama shio yaki, che significa “salato e grigliato”. C'è persino un popolare festival dedicato al sanma a Tokyo ogni anno durante il quale vengono grigliati migliaia di pesci!

A proposito di griglia: richiama l’autunno anche il profumo dei matsutake grigliati, funghi grandi dall’aroma intenso e molto ricercati. Come i matsutake, anche castagne, akebi – un frutto viola pallido, che contiene all’interno gelatina commestibile a rivestimento di semi, il cui sapore è dolciastro e appena percepibile -, melograni, cachi, nashi - la pera asiatica -, sono tutti ingredienti che rievocano il raccolto della stagione autunnale giapponese. Anche una sola foglia all’interno di un piatto riveste un ruolo comprimario nell’infondere lo spirito della stagione.

Una prelibatezza unicamente giapponese è il ginnan, noto anche come semi di gingko. Questi semi morbidi e carnosi delle dimensioni di un chicco d’uva vengono serviti grigliati e salati e si abbinano perfettamente al sake o alla birra. Lo spuntino giusto per rilassarsi dopo una lunga giornata.

Uno dei cibi preferiti dell’autunno giapponese sono i piatti caldi, come shabu-shabu, sukiyaki e nabe, tutte preparazioni che richiamano convivialità e calore: gli ingredienti crudi - verdure fresche, proteine e noodles – vengono fatti cuocere dal commensale nel brodo bollente. L'oden è un altro classico piatto autunnale che può essere assaporato nelle bancarelle di cibo da strada, nei minimarket e nei ristoranti. Pesce, verdure e tofu sono gli ingredienti tipici di questa pietanza stufata lentamente.

E come scordarsi della patata? La patata dolce giapponese è un alimento apprezzato per il suo alto contenuto nutritivo e per il sapore delizioso e la consistenza cremosa e durante l'autunno viene ampiamente utilizzata per dolci e piatti molto popolari.

La patata dolce arrosto, o yakiimo in giapponese, viene venduta in tutto il paese praticamente ovunque: bancarelle e furgoni ambulanti la offrono appena sfornata, e c'è persino un festival annuale a Tokyo ad essa dedicato.

A chi cerca qualcosa di diverso consigliamo il daigaku imo (patata dolce candita). Kawagoe, con il suo paesaggio urbano tradizionale, raggiungibile e visitabile in un giorno da Tokyo, è famosa per i suoi dolciumi a base di patate dolci.

La programmazione del blog di JNTO continua anche a ottobre, restate sintonizzati con Giappone Nikki!

Cerca

Categorie

Please Choose Your Language

Browse the JNTO site in one of multiple languages